La Rosa Più Bella Del Mondo

C’era una volta una potente regina che aveva un giardino con i fiori più belli del mondo. Le rose dal profumo meraviglioso erano le sue preferite. Crescevano nelle forme e nei colori più belli lungo le pareti del castello, si avvolgevano intorno ai pilastri e si estendevano anche attraverso i corridoi nelle grandi sale. Ma all’interno del castello regnava la tristezza e il dolore.

La regina era malata e presto sarebbe morta. Un medico saggio disse: “Portatele la rosa più bella del mondo e non morirà”. Da vicino e da lontano le persone portarono a palazzo la loro rosa più bella. Ma la rosa doveva provenire dal giardino dell’amore, quale sarebbe stato?

Il messaggio fu inviato in tutto il Paese. I poeti scrissero poesie al riguardo. Ma nessuno aveva ancora trovato la rosa giusta. Non era la rosa sulla tomba di Romeo e Giulia, né quella della favola di Oscar Wilde. E non era la rosa che aveva fatto vivere un ragazzo per la scienza.

“So dove fiorisce questa rosa”, disse una giovane madre in visita alla regina con il suo bambino. “La rosa più bella sboccia sulle guance della mia bambina quando sveglia gli occhi e mi sorride dopo aver dormito”.

“Questa è davvero una bella rosa, ma ce n’è una ancora più bella. Una bella rosa dal colore pallido come i petali di una rosa tea”, disse una donna. “L’ho vista sulle guance della nostra regina. Camminava per il castello senza la corona e con un’espressione triste, nel cuore della notte, cullava il suo bambino malato. Lei pregava Dio per il suo bambino”.

“Questa è la santa rosa bianca del dolore, ma anche questa non è la rosa giusta”. Il vecchio vescovo disse di aver visto la rosa più bella davanti all’altare di Dio. Un bambino appena battezzato aveva l’aspetto di una rosa raggiante come un angelo.

Quella rosa è benedetta! Ma ce n’è una ancora più bella.

Poi il giovane figlio della regina entrò nella stanza con un grande libro. Aveva le lacrime agli occhi e disse: “Madre, devi sentire quello che ho appena letto!”.

Si sedette accanto al letto e lesse la storia di qualcuno che era stato inchiodato alla croce per redimere il popolo dalle sue disavventure e renderlo felice. Era un atto che veniva dal giardino del vero amore.

Quando la regina ascoltò questa storia, le sue guance divennero del colore delle rose e i suoi occhi iniziarono a brillare. Perché vide la rosa più bella spuntare dalle pagine del libro e tutti coloro che hanno visto questa rosa d’amore saranno felici e non moriranno mai veramente.

image_pdfDownloadimage_printPrint